Bouquet Sposa – Consigli e tendenze 2018

Il bouquet sposa 2018 volge, da un lato, uno sguardo alla tradizione e alla classicità e, dall’altro, all’innovazione e alla fantasia.

Il bouquet è l’accessorio sposa per eccellenza, dovrà essere abbinato allo stile dell’abito nuziale e scelto per forma e misura in modo tale da armonizzarsi perfettamente con la fisicità della sposa.

No, quindi a bouquet troppo voluminosi e cascanti per spose minute o che desiderino mettere in luce particolari tessuti o dettagli preziosi dell’abito nuziale.

Il bouquet dovrà essere sempre raffinato e scelto con cura, tale da accompagnare con eleganza ed armonia il look della sposa.

I bouquet nuziali sono di varie forme e dimensioni, realizzati con diverse tipologie di fiori, ognuno di essi ha uno stile. E’ quindi importantissimo scegliere il bouquet da sposa più indicato per noi.

 

Per i matrimoni 2018 sono sempre indicati i bouquet classici e romantici, di forma sferica realizzati con rose, mughetto o peonie nelle nuance del rosa, abbinate al bianco e ad un colore predominante delle nozze  per rendere un matrimonio romantico e pieno di brio.

Sarà opportuno personalizzare il bouquet sposa 2018 con dettagli che richiamino il tema dell’evento come un’applicazione sul nastro che ricopre i gambi, oppure inserendo, proprio all’interno del bouquet o sui fiori, qualche particolare del litemotiv del wedding day.

Per un matrimonio allegro, informale e pieno di brio sarà perfetta la scelta di fiori particolari come i girasoli o i fiori di campo, mentre per la tendenza delle nozze eco chic è una scelta esclusiva un bouquet di spighe.

 

Molto bella e soprattutto di tendenza per i matrimoni 2018,  l’idea di realizzare un bouquet sposa con piante grasse abbinate a bacche per un matrimonio da sogno in Puglia: un bouquet composto da gypsophila, ortensie e piantine grasse, per un effetto molto delicato ed elegante.

E tu quale bouquet sposa 2018 preferisci?

a presto 😉

FIRMA COMES CARMELA

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Share on Google+
Google+
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *