Groom look: guida agli accessori per lo sposo

Cari futuri sposi, questa mini guida è per voi! Un pratico vademecum per “groom to be” a proposito degli accessori! Ebbene sì, che vi prepariate alle vostre romantiche nozze invernali o che stiate già pianificando il vostro giorno più bello per la prossima stagione estiva, ecco qualche consiglio utile su come abbinare gli accessori al vostro abito da sposo per risultati impeccabili!

Innanzitutto, per scegliere gli accessori più adatti a un abito da sposo, è bene ricordare poche e semplici regole del galateo:

– GILET indispensabile nel caso di abiti più eleganti e formali, come il tight e lo smoking, è molto utile per distinguere lo sposo dal resto degli invitati, che per questo potrebbero non indossarlo o indossarlo di un colore diverso.

– CAMICIA dovrebbe essere sempre bianca e, se anche la sposa indossa un abito bianco, sarebbe bene che le due tonalità fossero abbinate.

– BOTTONIERA indica la sola che si trova sul risvolto della giacca dello sposo, all’interno della quale si inserisce un piccolo fiore fresco, dello stesso tipo di quelli utilizzati per il bouquet da sposa. Più impropriamente, si definisce bottoniera anche il fiore stesso, che dovrebbe essere sempre piccolo e delicato, come una rosellina o un mughetto.

– GEMELLI dovrebbero essere discreti e semplici, ma un tocco di originalità non può far male in questo piccolo accessorio, soprattutto nel caso di completi meno formali.

– CAPPOTTO si può indossare se le temperature sono molto rigide, ma deve essere assolutamente tolto durante la cerimonia.

– FERMACRAVATTA accettabile, ma in generale lo sposo più elegante indosserà solo fede e orologio.

– SCARPE dovrebbero essere sempre di cuoio e con lacci, lucide per eventi serali, opache per cerimonie diurne.

Ma come abbinare gli accessori al tipo di cerimonia e di abito da sposo scelto?

In base all’abito:

– Il tight si indossa nel caso di cerimonie molto formali e vi si abbinano tassativamente camicia bianca con bottoni e doppio polsino per applicarvi i gemelli, il caratteristico gilet, diritto o incrociato, e la cravatta con nodo Windsor. Le scarpe dovrebbero essere di cuoio e, per seguire l’etichetta alla lettera, bisognerebbe aggiungere a questo completo guanti e cappello.

– Abbiamo spesso detto che lo smoking non è propriamente un abito da matrimonio, ma essendo comunque un outfit da galà, può adattarsi a un wedding party serale. Allo smoking va sempre abbinata la camicia bianca e, naturalmente, il papillon. L’importante è ricordare che lo smoking è SEMPRE di colore nero, perciò anche gli accessori devono adattarsi a questo colore, come nel caso della fascia e del gilet.

– Il frac è adatto a eventi serali molto formali, il massimo dell’eleganza. A questo completo va abbinato un gilet in piqué avorio, un papillon bianco o avorio e scarpe nere di cuoio con lacci.

I singoli accessori:

CravattaPer le cerimonie si utilizzano solitamente cravatte larghe, ma negli ultimi tempi è stato rivalutato anche il modello molto sottile che, in total black, può avere una valenza piuttosto elegante. Tornano di moda le cravatte in cotone o lavorate a maglia con punto tricot, perfette per eventi in stile vintage.

Papillon. Ne esistono due tipologie, il ready-tied (o a clip) e self-tie (che deve essere allacciato autonomamente). La prima è più informale e praticamente vietata per le cerimonie che siano un minimo eleganti, per cui andrebbe preferito sempre il secondo tipo. Il tessuto più elegante e comunemente utilizzato per è la seta, soprattutto per il frac e lo smoking, anche se non mancano versioni colorate e in cotone o in altri tessuti simili per mise più informali.

GemelliSono perfetti e, anzi, direi obbligatori, per i completi da cerimonia formali, ma non mancano versioni originali e personalizzate di questo accessorio, utilizzate anche nel caso di outfit meno formali. In ogni caso, è indispensabile utilizzare una camicia con doppio polsino per poterli indossare. In generale, non c’è davvero che l’imbarazzo della scelta, dai più economici prodotti in serie, ai più costosi e realizzati ad hoc, magari con su incisi iniziali o stemmi. Ci sono quelli in ottone smaltati oppure con le pietre, quelli in argento o in carbonio, quelli in vetro zafiro, in rame e persino in gomma!

CinturaAnche in questo caso, la quantità di versioni esistente è pressoché infinita, ma il mio consiglio è sempre quello di scegliere una cintura in cuoio molto semplice con fibbia. In generale il colore e il materiale della cintura andrebbero sempre abbinato a quelli delle scarpe scelte.

Altri accessori. Gli sposi di solito portano fiori o fazzoletti nei risvolti o nelle tasche, ma questi elementi non dovrebbero mai essere combinati, almeno secondo le regole del galateo, perché risulterebbero eccessivi, per questo consiglio sempre di sceglierne soltanto uno. Tornano di moda le bretelle per un tocco vintage e originale, tinta unita, decorate o personalizzate, naturalmente solo per completi da sposo meno formali.

Cari futuri sposi, spero di avervi aiutati a fare un po’ di chiarezza per la scelta del vostro abbigliamento perfetto per le nozze.

Al prossimo articolo!

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *