Summer wedding: come scegliere l’abito da sposa perfetto?

Mie care future sposine, l’estate si avvicina e le temperature aumentano, avete già scelto l’abito perfetto per il vostro summer wedding? I bride dress adatti a questa stagione sono molti e possono variare in base al genere di ricevimento organizzato e ai gusti personali. Nei mesi più caldi sono ammessi tessuti leggeri, scollature profonde, tagli senza spalline, dettagli velati effetto vedo – non vedo e ricami preziosi in stile tattoo. Ma come scegliere la mise impeccabile in base allo stile dell’evento? Ecco qualche idea!

  1. Matrimonio in spiaggia: perfetto per un beach wedding è l’abito che non intralci i movimenti, morbido e delicato, adatto a una cerimonia in riva al mare o a un ricevimento allestito sulla sabbia.
  • -Abito scivolato: semplice, morbido e raffinato, segue le linee del corpo senza fasciarlo troppo. Il corpetto non è eccessivamente rigido e il taglio enfatizza la silhouette nei punti giusti, senza evidenziare troppo le forme.

Tessuti: chiffon, raso, cady o duchesse.

  • Abito corto: se avete gambe lunghe da mettere in mostra e un animo sbarazzino, non potete farvi scappare l’occasione di indossare un originale modello corto o, ancora meglio, un abito con gonna asimmetrica, corto sul davati e lungo dietro, magari anche con un piccolo strascico. Indossando un bride dress corto avrete via libera per muovervi e divertirvi in spiaggia e, perché no?, per bagnare i piedi in acqua e giocare con le onde prima della fine del party!

Tessuti: mikado, pizzo, broccato, seta, chiffon. In realtà non c’è un tessuto da preferire, a voi la scelta!

  1. Matrimonio in giardino: occorrerà un modello non troppo formale, leggero, allegro e romantico. Questi eventi sono speciali perché nel giardino di una location (o di casa vostra!) è possibile ricreare un’atmosfera intima e quasi magica, perfetta per condividere la gioia di un giorno speciale con amici e parenti, perciò non esagerate con decori e applicazioni sull’abito o sarete fuori luogo!
  • Abito a trapezio: con bustino aderente e gonna che si allarga gradualmente dalla vita in giù.

Tessuti: tulle, seta, pizzo, duchesse o georgette.

  • Abito stile impero: con taglio proprio sotto il seno, messo in risalto da cuciture a effetto, nastri, cinture o applicazioni. La gonna può essere svasata, a ruota o dritta con pieghe morbide.

Tessuti: chiffon, crêpe, tulle o raso in seta. Le due varianti degli abiti da sposa stile impero sono il peplo e il rinascimentale.

  1. Matrimonio in una villa d’epoca: se avete scelto questo tipo di location, dal fascino suggestivo e romantico, il vostro abito da sposa non potrà essere da meno, perciò dovrete scegliere un modello che vi faccia splendere, un bride dress regale, sensuale, ampio e spettacolare.
  • Abito redingote: è un modello principesco, la cui particolarità è un corpetto rigido e quasi solenne, molto fasciante e con una scollatura che solitamente mette in risalto il decolleté, mentre la svasatura della gonna parte dai fianchi.

Tessuti: preziosi, lavorati, eleganti, come raso, duchesse, mikado, seta e tanti altri!

  • Abito ampio a ruota: composto da tanti strati di tulle, organza o duchesse sovrapposti e talvolta con un’ampia struttura di crinolina sotto l’ultimo strato o un cerchio rigido a tenerne la forma.

Tessuti: tulle, organza, seta, mikado o duchesse.

  1. Matrimonio in campagna: è l’ambientazione perfetta per un evento country o boho chic, ispirato alla natura, alla filosofia green e alla dolcezza dei prati in fiore, del lavoro nei campi, delle antiche serre e delle feste di paese. Vi servirà un abito che vi faccia somigliare a una ninfa dei boschi, qualcosa di delicato, magari con stampe fiorate o tocchi di colori pastello.
  • Abito a balze: un modello in cui la parola d’ordine è volume! Ma non un volume strutturato e ingombrante, parliamo di un abito in cui la gonna a balze è ampia, ma anche leggera e soffice come una nuvola, da non confondere con il volume scultoreo del drappeggio.
  • Abito a palloncino: aderente sul busto e con gonna ampia, gonfia e arricciata sull’orlo, frizzante, divertente e sbarazzino, ma senza rinunciare all’eleganza.

Tessuti: crêpe, seta, mikado, duchesse o georgette.

  1. Matrimonio in Luxury Hotel: una cornice decisamente raffinata ed elegante, perfetta per un ricevimento serale in sala o a bordo piscina, per cui vi consiglio un abito ricercato, glamour, con dettagli preziosi, ricami e applicazioni di pietre, perline o paillettes. In alternativa, optate per qualcosa di estremamente semplice, ma che metta in risalto le vostre forme e la vostra femminilità.
  • Abito a sirena: fascia la silhouette fino alle ginocchia e si allarga fino alla svasatura all’altezza delle caviglie, proprio come la coda di una sirena, con o senza strascico. Lo scollo varia a seconda dei modelli, può essere a cuore, dritto, monospalla.

Tessuto: solitamente in pizzo o con linee strutturate e grandi realizzato in mikado, seta o duchesse.

  • Abito sottoveste: scende lungo il corpo in maniera morbida e scivolata, proprio come una sottoveste, leggero, lucido e che avvolge la silhouette, solitamente con scollature profonde sul decolleté o sulla schiena, che lo rendono ancora più seducente, a contrasto con la semplicità dei tessuti e delle linee e con la totale assenza di volumi o decori.

Tessuti: seta, raso o duchesse.

Mi care future spose, anche questa volta spero di avervi chiarito le idee in merito ai vari modelli di abiti e, soprattutto, al modo migliore di sceglierli in base allo stile del vostro grande giorno, ma non dimenticate di seguire anche un po’ l’istinto e il cuore e di indossare un modello che vi faccia sentire speciali.

Al prossimo articolo!

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *